Una “fonderia nella fonderia”, nata dall'esigenza di realizzare separatamente getti caratterizzati da particolari conformazioni, pesi, misure, senza vincoli dimensionali di staffa, con stampi per pressofusione alluminio.

Per via delle speciali caratteristiche dei getti, di peso anche superiore a 800 kg, la formatura delle staffe viene realizzata con resine autoindurenti, che favoriscono l'amalgama della sabbia per fusione in sabbia alluminio; per rispondere alle vigenti normative ambientali, peraltro, questa viene interamente riciclata e nuovamente utilizzata nell’ambito del processo produttivo.

 

Il reparto formature speciali è collocato in un fabbricato separato, ampio e luminoso, per garantire un’ottimizzazione dell'operatività sui vari cicli produttivi, precedenti e successivi la colata.

Il reparto dispone di diverse tipologie di forni ed attrezzature di formatura, in una logica di massima flessibilità e qualità, per garantire un processo di alto livello qualitativo a costi concorrenziali.